IL SEGRETO DELLA STIRPE REALE (Parte II) Indizi tra Rennes le Chateau e il Codice da Vinci

La prima parte era terminata con la seguente frase:

E’ vero che nel Codice da Vinci, Sophie viene protetta dal Nonno, presunto ultimo gran maestro del Priorato, ma io credo che Dan Brown non abbia solo letto da “Il Santo Graal”

E la seguente domanda

Che abbia letto anche qualche altro libro ?

La risposta è SI in quanto nel Codice da Vinci stesso, per chi presta molta attenzione, nelle pagine 296 e 297 vengono riportati i titoli di alcuni libri presenti nella casa di Sir Leigh Teabing i quali hanno subito attirato la mia attenzione:

Il Santo Graal – 1982

La Rivelazione dei Templari: Guardiani segreti della vera identità di Cristo

La donna dalla giara di alabastro: Maria Maddalena e il Santo Graal

La dea dei vangeli: La rivendicazione del sacro femminino sacro

Il primo libro è stato già messo in evidenza nella prima parte ed il suo legame con “Il Codice da Vinci” è stato reso noto a tutto il mondo ma per quanto riguarda gli altri ?

La questione diventa molto interessante in quanto il sottoscritto ha letto il secondo libro della lista ed in esso ci sono elementi molto interessanti. Riporto ora tre interessantissimi elementi trovati all’interno de “La Rivelazione dei Templari”:

La Rivelazione dei Templari

1.la leggenda aurea di Jacopo da Varese (1250) il quale si riferisce alla Maddalena come illuminata o illuminatrix. Ciò è molto interessante perche questi sono i ruoli assegnati a lei nei vangeli gnostici. Lei è raffigurata come illuminata o come fonte di illuminazione vale a dire come iniziata oppure iniziatrice: essa non è spiritualmente inferiore come donna anzi è esattamente il contrario

2.i templari furono i promotori della costruzione delle grandi cattedrali gotiche tra cui quella di Chartres

3.non è un riferimento alla Vergine Maria, perché gli architetti della cattedrale gotica avevano una ragione speciale per evocare l’archetipo di una donna attiva sessualmente. È anche significativo che le prime raffigurazioni della leggenda della vita della Maddalena appaiano sulle vetrate di Chartres

vetrata nella cattedrale di Chartres con le immagini relative a Maria Maddalena

vetrata nella cattedrale di Chartres con le immagini relative a Maria Maddalena

Senza ombra di dubbio questi tre elementi ci mostrano l’importanza della figura di Maria Maddalena e ci sono due termini che io terrei a mettere molto in evidenza:

1.fonte di illuminazione

2.donna attiva sessualmente

Per quanto riguarda il primo punto bisogna affiancarsi a un libro non riportato nella nostra lista e dal titolo “La Storia Segreta di Lucifero”. Tale libro è stato scritto di Lynn Picknet la stessa autrice, insieme a Clive Prince, de “La Rivelazione dei Templari”.

Nel libro viene esposta la tesi in base alla quale Maria Maddalena viene chiamata da alcuni devoti francesi con il termine di “Maria Lucifera” ossia Maria Portatrice di Luce.

Questo termine si riallaccia al primo punto riportato nel quale viene vista la figura della Maddalena come Illuminata o fonte di illuminazione. Cosa vorrà dire “Fonte di illuminazione” o “Portatrice di luce” ? che cosa si nasconde dietro questo concetto ?

Io credo che la questione sia di una semplicità assurda. Il concetto chiave sta nelle parole “illuminazione” e “luce”. Unendo quindi le due parole possiamo tirare fuori il concetto chiave:

La Luce Illumina

Ma che cosa illumina ? illumina quello che sta nel buio. Cosa c’è nel buio ? qualcosa che non possiamo vedere senza luce. Nel caso della ricerca e dell’indagine possiamo supporre che questo concetto possa indicarci qualcosa che è stato nascosto.

Il buio è il sistema di nascondere qualcosa ossia coprirla agli occhi non solo del nostro corpo ma soprattutto agli occhi della nostra mente. La luce invece è quel sistema che ci consente di aprire entrambi gli occhi e di vedere cosa il buio ci stia nascondendo.

Cosa ci viene nascosto ? la verità su Maria Maddalena, una donna attiva sessualmente e quindi una donna che, stando a quella definizione, avrebbe favorito lo sviluppo della sua stirpe.

Nell’articolo precedente avevo messo in evidenza anche la questione dei Templari legati alla marchesa Marie d’Hautpoul-Blanchefort e la loro presenza torna anche qui nel secondo dei tre punti:

2.i templari furono i promotori della costruzione delle grandi cattedrali gotiche tra cui quella di Chartres

Cosa si nasconde nella cattedrale di Chartres ?

Nella cattedrale di Chartres vi è una vetrata a mosaico che ritrae alcune immagini della Maddalena della sua vita in Francia. Le immagini riguardano il suo arrivo, la sua l’accoglienza, la sua morte e poi la sepoltura. Inoltre il labirinto della cattedrale era stato progettato per essere lungo 666 piedi.

Chi non assocerebbe tale numero alla figura del diavolo e di conseguenza alla figura di Lucifero ? pochissime persone.

Non a caso nel mio articolo “Il Doppio Segreto di Rennes le Chateau – Seconda Parte” mostro come il demone Asmodeo la cui statua svolge la funzione di acquasantiera nella chiesa di Rennes le Chateau, non solo è visibilmente un demone, ma ha su di se i colori della santa trinità: rosso, giallo e celeste.

Abbiamo quindi due elementi molto simili:

1.Maria Maddalena legata alla figura del Diavolo/Lucifero

2.i colori della Santa Trinità legati a un demone

in entrambi i casi abbiamo l’elemento “Demone” o “Diavolo” legato in modo curioso a personaggi o simboli della religione cristiana. Ma è come se tutto ciò ci voglia farci capire che la realtà è ben diversa da quella che abbiamo sempre saputo.

Non a caso i due casi elencati poco fa sono entrambi legati al mistero di Rennes le Chateau e li ci sono altri tre elementi che fanno lo stesso ed identico effetto:

1.l’ultima stazione della via crucis

2.il fonte battesimale

3.disposizione della via crucis

L’ultima stazione mostra Gesù con la ferita sul lato sinistro e non su quello destro come ci narra la Bibbia.

Il Fonte battesimale mostra sotto le statue di Gesù Cristo e Giovanni Battista le lettere Alfa e Omega le quali indicano una l’inizio e l’altra la fine. La cosa interessante è che stando alla religione cristiana l’alfa dovrebbe stare sotto Giovanni che è il precursore (l’inizio) e l’omega dovrebbe stare sotto Gesù che concluderà i tempi (la fine) ma nella chiesa di Rennes le Chateau è l’opposto.

La disposizione delle varie fermate della Via Crucis è curiosamente disposta in senso antiorario

rlc_eglise

Via Crucis disposta in senso antiorario

Cosa ci viene detto attraverso questi dettagli ? che è tutto il contrario ?  se cosi fosse poniamo quello che sappiamo su alcuni elementi cardine della religione cristiana e poi vediamoli al contrario:

1.Gesù non è sposato

2.Maria Maddalena è una prostituta

3.Gesù alla morte viene ferito a destra

4.Gesù è la fine e Giovanni l’inizio

5.Lucifero diventa il diavolo icona del male

Vediamo tutto al contrario:

1.Gesù è sposato

2.Maria Maddalena non è una prostituta

3.Gesù non viene ferito

4.Gesù è l’inizio e Giovanni la fine

5.Lucifero non è il diavolo

Per quanto riguarda il dettaglio 4 un approfondimento si trova negli articoli “Il Doppio Segreto di Rennes le Chateau – Parte 1e2” dove si ipotizza che il vero Messia potrebbe essere Giovanni Battista. Tale ipotesi, che viene dimostrata da vari elementi, potrebbe creare un sesto ed un settimo punto:

6.Gesù è il Messia

7.Giovanni battezza il messia

Il cui rovescio è:

6.Gesù non è il Messia

7.Giovanni non battezza il messia

Se leggiamo tutto al contrario emergono questi incredibili fatti e tutto ci conduce alle stesse conclusioni riportate nei due articoli sopracitati ed esposti da me in due convegni.

Ma ne “Il Codice da Vinci” non vi sono riferimenti al fatto che Gesù non fosse il vero Messia. Come si spiega ciò ?

L’unica spiegazione sta nel fatto che Dan Brown intuendo anche questa possibile verità ci fornisce degli indizi su di essa. Non a caso sotto il titolo de “La Rivelazione dei Templari” viene riportata la seguente e alquanto misteriosa frase:

Guardiani segreti della vera identità di Cristo

Badate bene il concetto di “vera identità” di Cristo. Che il vero Messia non sia Gesù ma Giovanni Battista ? oppure al di là della stirpe reale concepita dal Messia e dalla Maddalena, e al di là del fattore Gesù o Giovanni ci sia un’altra questione ?

In questo libro compare il famoso manifesto rosacrociano citato in alcuni miei articoli quando pongo come custodi del Santo Graal non solo Leonardo da Vinci ma anche Dante Alighieri.

Qui entra in campo anche la questione sumera, l’astronomia sumera stessa e forse, chi lo sa, le vere radici del Messia e della sua stirpe reale la quale grazie a Maria Maddalena si è sviluppata nel tempo.

A questo punto mi fermo con una strana domanda:

E se Maria Maddalena non sia stata l’unica donna importante che abbia contribuito allo sviluppo di questa stirpe ? chi altri hanno contribuito ? questo lo saprete nella terza parte

Lombardi David – LUMOS

FONTI CARTACEE

La Storia segreta di Lucifero – Lynn Picknett

La Rivelazione dei Templari – Lynn Picknett e Clive Prince

L’enigma di Rennes le Chateau – Giorgio Baietti

FONTI WEB

https://lombardimistero.wordpress.com/2011/04/27/il-doppio-segreto-di-rennes-le-chateau-prima-parte/

https://lombardimistero.wordpress.com/2011/10/20/il-doppio-segreto-di-rennes-le-chateau-seconda-parte/

Annunci

Pubblicato il 19 marzo 2014 su misteri della religione. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: