Il Furto del Registro di Classe

Da questo caso nasce la mia maturità investigativa e ci troviamo al mio secondo anno di scuole superiori presso l’istituto tecnico agrario Eleonora de Fonseca che da qualche anno ha preso il nome di Emilio Sereni.

Una mattina come tutte le altre, non appena la mia classe varcò la soglia dell’aula, venne notato che mancava il registro di classe.  la profesoressa di italiano  ci disse che non avendolo trovato in sala professori era convinta di trovarlo in classe ma a quanto pare il registro era scomparso o meglio qualcuno lo aveva fatto scomparire:

chi era stato e perche ?

Per arrivare al chi iniziai dal perché rammentandomi che qualche giorno prima (2 o 3 giorni prima) quattro miei compagni di classe avevano preso una nota di cattiva condotta sul registro ed era risaputo che una nota di tale portata sul registro portava dritti alla sospensione e spianava la strada alla bocciatura.

inoltre al di là di ciò sul registro non vi erano note negative ma solo note sui ritardi del tipo “X entra in seconda ora, Y e Z sono assenti, ecc…” quindi mi basai sull’elemento nota di cattiva condotta.

chi dei quattro colpiti dalla nota era il ladro oppure avevano agito tutti d’accordo ?

la risposta mi arrivò esaminando gli zaini dei sospettati i quali tre erano di dimensioni tali da non poter ospitare il registro di classe ma il quarto zaino si…ECCO CHE IL CASO INIZIAVA A CHIARIRSI

Se il mio ragionamento era giusto ammesso o no che i quattro avessero agito insieme il ladro materiale del registro di classe era il quarto membro ossia l’unico con lo zaino tale da ospitare il diario e li ottenni una confessione da un mio caro amico e compagno di classe il quale mi confidò che altre due o tre persone legate ai quattro sospettati sapevano del furto e si erano preparati una sorta di difesa in caso di accuse.

il mio amico mi confessò ovviamente che avevo capito tutto e rimase sorpreso dal mio ragionamento ma aggiunse che mettersi contro delle persone anche piu forti di me a livello fisico… cose che capitano… non sarebbe stato saggio e quindi mi limitai ad essere fiero di me stesso per aver risolto il caso.

PER ME IL CASO ERA RISOLTO…. NON POTEI ACCUSARE PUBBLICAMENTE IL LADRO E I SUOI COMPLICI…. MA MI SENTIVO ORGOGLIOSO DI ME

Annunci

Pubblicato il 15 settembre 2013 su Il Pianeta Sconosciuto. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: