DOPPI CASI DI ABDUCTION: cos’altro ci viene nascosto ?

Sui rapimenti UFO viene detto tutto o meglio quasi tutto e la gente è abituata da anni a seguire il classico schema ormai conosciuto a memoria anche dai più inesperti.

Lo schema è sempre lo stesso e si articola nelle seguenti fasi:

1 rapimento del soggetto umano

2 soggetto a bordo dell’UFO

3 rilascio del soggetto dopo tot tempo

Al di là di questo schema base, ci sono varie varianti in cui avvengono sia la prima che la terza fase, ossia i soggetti vengono prelevati sia che dentro che da fuori le loro abitazioni e rilasciati nello stesso posto o in posti molto lontani.

Cosa accade a bordo del disco volante o UFO che dir si voglia ?

Che cosa accade al rapito o prelevato ?

I ricordi dei soggetti sono spesso confusi anche se nei molti casi il fattore comune dei ricordi è sempre riferito al classico “Alieno Grigio” che con un paio di suoi colleghi stendono il rapito o prelevato su di un lettino facendone un accurata analisi.

Ma sono tutti cosi gli alieni ?

Vogliono realmente e solamente studiarci ?

Le mie ricerche condotte nel campo ufologico e la fortuna di aver conosciuto Travis Walton uno dei rapiti più famosi e studiati a livello mondiale mi hanno fatto capire che c’è dell’altro dietro i rapimenti e che questo altro non è tutto negativo.

Il 24 e 25 settembre 2011 ebbi l’onore di conoscere ad un convegno mondiale di ufologia tenutosi a Roma dall’esperto Ufologo Massimo Fratini il celebre rapito Travis Walton.

Nonostante il limitatissimo arco di tempo che ebbi per intervistare Walton gli posi alcune domande ma ne riporto le più importanti:

io mentre intervisto Travis Walton – Egli mi spiega cosa ha provato quando è stato colpito dal raggio del disco volante

D.L. Cosa ti ricordi dell’esperienza che hai vissuto?

T.W. Mi ricordo di aver conosciuto due tipi di razze e per un certo periodo di tempo ha provato panico. Sono stato molto impaurito dalla situazione.

D.L. Cosa ti ha lasciato questa esperienza?

T.W. La cosa che mi ha lasciato è di stare sempre bene con la salute da quel momento. potrebbe essere una coincidenza ma non credo. E ha lavorato ininterrottamente da trent’anni senza avere problemi.

la razza aliena negativa con cui Walton ha avuto contatto

la razza aliena positiva con cui Walton ha avuto contatto – sia questa che l’altra immagine provengono dal libro “FIRE IN THE SKY di Travis Walton”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nell’intervista Walton non specifica se le due razze sono una buona e l’altra cattiva ma il fatto che nella seconda domanda egli risponde di essere stato sempre bene con la salute lavorando ininterrottamente per trent’anni senza avere problemi ci porta a capire che almeno una delle due razze è stata positiva nei suoi riguardi.

Un caso analogo a quello di Walton è successo in Italia ed è stato studiato dall’ufologo Alfredo Lissoni del quale riporto la sua testimonianza per intero:

“nel corso di un sequestro UFO da me investigato, emerse che il rapito di turno si era imbattuto in due tipologie: i Grigi, che lo sottoponevano ai test, ed una seconda razza che lo mise in condizioni di proteggersi da queste intrusioni”

Quindi in entrambi i casi, diversi su scala geografica, abbiamo a che fare con due razze di cui una ha un rapporto negativo con l’umano mentre l’altra ha un rapporto positivo e soprattutto di protezione nei confronti del rapito o prelevato.

Questa informazione, poco discussa e poco mostrata al mondo, è di estremo interesse in quanto ci mostra che i rapimenti non sono mai negativi, e per dimostrarlo meglio andiamo nella Bibbia.

Anche in essa, se leggiamo con molta attenzione, riusciamo a cogliere in alcuni episodi dell’antico testamento dei potenziali rapimenti UFO le quali caratteristiche ricalcano in modo alquanto impressionante gli attuali casi di rapimento. Elia ed Ezechiele sono due casi lampanti:

Ezechiele:

12 Quindi uno spirito mi sollevò: udii dentro di me lo strepito di un gran fragore, mentre la gloria di Jahve si alzava dal punto dove si trovava. 13 Questo grande fragore era il rumore delle ali degli esseri animati, che battevano l’una contro l’altra, e il rumore simultaneo delle ruote. 14 Uno spirito, dunque, mi sollevò e mi portò via. Me ne andavo triste, con l’animo fortemente eccitato, mentre la mano di Jahve si faceva sentire potentemente su di me. 15 Venni così a Tell-Abib, tra i deportati che stavano lungo il fiume Chebar e rimasi per sette giorni, là dove essi abitavano, attonito, in mezzo a loro.

Elia:

8Elia prese il mantello, l’avvolse e percosse con esso le acque, che si divisero di qua e di là; i due passarono sull’asciutto. 9Mentre passavano, Elia disse a Eliseo: “Domanda che cosa io debba fare per te prima che sia rapito lontano da te”. Eliseo rispose: “Due terzi del tuo spirito diventino miei”. 10 Quegli soggiunse: “Sei stato esigente nel domandare. Tuttavia, se mi vedrai quando sarò rapito lontano da te, ciò ti sarà concesso; in caso contrario non ti sarà concesso”. 11Mentre camminavano conversando, ecco un carro di fuoco e cavalli di fuoco si interposero fra loro due. Elia salì nel turbine verso il cielo. 12Eliseo guardava e gridava: “Padre mio, padre mio, cocchio d’Israele e suo cocchiere”. E non lo vide più. Allora afferrò le proprie vesti e le lacerò in due pezzi. 13Quindi raccolse il mantello, che era caduto a Elia, e tornò indietro, fermandosi sulla riva del Giordano.

Coincidenza ? oppure abbiamo a che fare con gli stessi esseri ?

In fin dei conti i presunti Rapimenti o Prelevamenti Biblici non hanno cause negative, come visto nei casi di Elia ed Ezechiele, ma solo positive in quanto le persone vengono riportate a terra con informazioni importanti.

E non dimentichiamo l’importante vangelo apocrifo di Enoch nel quale anche quest’ultimo viene prelevato in cielo e gli vengono fornite varie e importanti nozioni astronomiche sulla luna, sulle sue fasi, sull’anno lunare e molte altre cose simili.

Di certo non è un caso con aspetti negativi o del tutto negativi.

Quindi ecco che inizia a delinearsi un nuovo aspetto che raramente viene affrontato come si deve.

Nella Bibbia o nei vangeli apocrifi abbiamo prelevamenti di umani da parti di esseri i quali mirano a rivelargli importanti informazioni culturali sull’astronomia e nel nostro periodo, anche se il caso di Walton è del 1975, abbiamo prelevamenti di persone che subiscono possibili aiuti a livello fisico o vengono protetti da alieni buoni contro alieni cattivi.

Quindi chiedo a voi lettori: dove sta questa negatività al cento per cento ?

La risposta è che non c’è.

A questo punto però per avere il quadro completo dobbiamo esaminare in modo breve e completo la genesi del genere umano la quale nelle diverse civiltà risulta essere opera di esseri più evoluti di noi provenienti da un altro pianeta o da altri pianeti.

Una genesi non con l’uomo creato nell’argilla con il soffio divino come la Bibbia per anni ci ha fatto credere ma un procedimento di ingegneria genetica di alto livello.

Questi esseri che per i Sumeri prendono il nome di “Annunaki”, per gli Egizi il nome di “Neteru”, per i gli Ebrei Biblici “Elohim” sono sempre la stessa famiglia di divinità ma con nomi diversi a seconda della civiltà in cui si sono trovati.

Marduk (Sumeri) / Ra (Egiziani)

Asar (Sumeri) / Osiride (Egiziani)

Enki (Sumeri)/ Path (Egiziani)

Satu, figlio di Marduk (Sumeri) / Seth (Egiziani)

Tirhu (Sumeri) / Terah, padre di Abramo (Ebrei)

Quetzalcoatl (Maya)/ Ningishzida (sumeri)

Viracocha (Inca)/ Ishkur (Sumeri)

Ningishzida (Sumeri)/ Thoth (Egiziani)

Ka-in (Sumeri)/ Caino (Bibbia)

Abel (Sumeri)/ Abele (Bibbia)

Adapa (Sumeri)/ Adamo (Bibbia)

Enkime (Sumeri)/ Enoch (Bibbia)

Le ricerche di vari esperti hanno dimostrato questo elemento insieme al fattore che questi esseri più elevati di noi o famiglia di divinità hanno dato vita al genere umano.

Il meccanismo di creazione è molto più complesso rispetto a come ce lo ha sempre insegnato la Bibbia ma se andiamo a seguire il filo di pensiero di Loren Esiley docente di antropologia il quale pone un importante quesito nel passaggio evolutivo che va da dalla scimmia all’uomo:

“perché antropoidi e ominidi non hanno imparato nulla per milioni di anni mentre l’uomo preistorico imparò improvvisamente tante cose ? ritengo altrettanto logico affermare che l’uomo preistorico sia stato l’essere più intelligente del nostro pianeta; cosi mi sembra logico che gli dei abbiano scelto proprio questo essere per compiere una mutazione artificiale”

E a supportare la sua tesi subentra l’affermazione di Francis Crick scopritore del DNA:

“la vita è troppo complicata per potersi essere formata a caso.”

E a completare la questione ecco una domanda che feci nella mia intervista al ricercore e traduttore Mauro Biglino autore del libro “Il Dio Alieno della Bibbia”:

D.L. sempre secondo alcuni studi noi saremmo stati creati da questa schiera di divinità e quindi da esseri con un elevatissima conoscenza della genetica. Lei che ha esaminato nel dettaglio la genesi biblica cosa può dirci ? ci sono più elementi a favore o contro questo argomento ?

M.B. Ne IL DIO ALIENO DELLA BIBBIA analizzo i passi in cui si narra la cosiddetta creazione dell’uomo e devo dire che i riferimenti testuali all’intervento di ingegneria genetica sono presenti nei termini usato dagli autori biblici. Dai versetti ebraici che pubblico risulta che noi siamo stati fatti unendo lo [tzelèm] degli Elohim con l’[afàr] degli esseri presenti qui sulla terra quando gli Elohim vi sono giunti. I due vocaboli ebraici rimandano concretamente al DNA delle due specie., come si evince dai dizionari di etimologia ebraica pubblicati in USA e in Israele che uso per le traduzioni. Questo racconto biblico per altro non fa che confermare ciò che narrano moltissimi altri popoli di tutti i continenti: noi siamo il prodotto dell’’intervento di individui venuti dalle stelle.

Quindi risulta lampante che se alcuni esseri diciamo extraterrestri hanno in qualche modo elaborato la genesi del genere umano di certo non ci vengono a prelevare per studiarci ma lo fanno con scopi piuttosto benefici come controllare la nostra evoluzione o fornirci qualche informazione importante per migliorare la nostra vita in quanto l’uomo da svariati anni tende sempre a fare danni di vario genere al pianeta Terra.

Ovviamente come esistono esseri che ci hanno creato e che ci proteggono vi è anche l’opposto, data l’immensa grandezza dell’universo, ossia esseri interessati alla nostra composizione

Di conseguenza, anche se le testimonianze sono poche, emergono elementi a sostegno del fatto che i rapimenti o prelevamenti non sono solo negativi ma ci sono anche casi positivi compiuti da quegli esseri nostri creatori i quali cercano sempre di proteggerci.

In conclusione bisogna sempre informarsi a raggio completo su di un argomento perché ci sono sempre degli aspetti poco conosciuti che rischiamo di non conoscere facendoci automaticamente piombare in un abisso di ignoranza.

A questo punto consiglio a tutti di spaziare ad ampio raggio sulla questione UFO andando non solo a tutti i convegni possibili ma di leggere tutti i libri che potete in quanto la televisione non fornirà mai e poi ma quel quadro completo e generale che servirebbe al mondo per avere un idea più chiara e precisa del fenomeno.

David Lombardi – LUMOS

FONTI:

Gli Extraterrestri hanno inventato l’uomo – Erich Von Daniken

UFO Progetto Genesi – Alfredo Lissoni

Gli UFO e la CIA – Alfredo Lissoni

Fire in the Sky – Travis Walton

Il Dio Alieno della Bibbia – Mauro Biglino

Annunci

Pubblicato il 26 novembre 2012 su Ufologia. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: