L’ENIGMA DEL CHUPACABRAS Mostro leggendario o alieno ?

Il chupacabra o chupacabras che in spagnolo significa “succhiatore di capre” è un enigmatica creatura delle americhe.

Il suo enigmatico nome deriverebbe dal fatto che si nutre succhiando il sangue dalle capre e da altri animali domestici infliggendogli strane mutilazioni.

Le prime apparizioni di questa misteriosa creatura sono avvenute a Porto Rico per poi diffondersi in alcune zone delle Americhe, del Maine e del Cile includendo Messico, Brasile, Ecuador, Costa Rica, Guatemala ed anche la Florida.

Le descrizioni fornite dei testimoni sull’aspetto fisico del misterioso essere sembrano molto diverse e secondo alcune fonti le sue origini vanno legate al fattore ufologico.

Secondo queste fonti l’ormai famoso chupacabras sarebbe una sorta di Grigio Degenerato ossia un incrocio tra un lupo mannaro ed un umanoide formato Alfa.

Sempre secondo tali fonti tale creatura sarebbe un predatore privo di intelligenza ma violente il cui unico scopo è quello di aggredire animali, a volte anche uomini, uccidendoli o meglio dire anche vampirizzandoli sul collo estraendogli il fegato.

Tali fonti forniscono un ultimo elemento a dir poco interessante. Secondo alcuni possibili vittime di abduzioni ossia di rapimenti da parti di alieni dicono di aver visto a bordo dei dischi volanti dei laboratori dove verrebbero incrociati Grigi con animali e terrestri.

Tale notizia viene anche accennata nel libro di Alfredo Lissoni (Dischi voltanti ed altri Ufo) grande esperto in materia ufologica e quindi non è da considerare assurda ma va avvicinata un po’ alla realtà.

Se tale notizia fosse vera si aprirebbero nuovi spiragli sulle origini dell’enigmatico Chupacabras ma il fatto che compia delle mutilazioni sulle sue vittime lo colloca nel settore ufologico.

Sempre nel libro di Lissoni si parla dei vari tipi di incontri ravvicinati e nel secondo tipo di incontri ravvicinati si parla di mutilazioni per opera di extraterrestri ad opera di studio.

Anche il chupacabra effettua delle mutilazioni.

Che sia veramente un alieno ?

Il fatto che succhi il sangue fa pensare subito ai vampiri le famose creature della notte ormai collocati nel mondo delle leggende anche se la storia insegna che molte leggende sono state sfatate.

Quali ? i draghi ad esempio.

Per molti anni sono stati visti come creature leggendarie ma poi in un documentario sono stati mostrati i resti di un drago a testimonianza della sua esistenza.

Per farla breve esistono delle possibilità che il chupacabra non sia affatto una creatura leggendaria ma reale.

Ci sono alcune testimonianze che sembrerebbero sostenere l’origine aliena del chupacabra; anche se, in alcune di esse, viene attribuito a questi esseri un’intelligenza molto sviluppata (fonte

http://www.roswell.it/2004/06/28/chupacabras.html):

L’investigatore Patricio Borlone Rojas ha raccolto la testimonianza di un giovane soldato di leva, che ha chiesto di mantenere l’anonimato, di stanza a Calama. La notte del 10 Maggio, mentre era di guardia, il giovane ha scorto un Chupacabras ed ha avvisato immediatamente il suo superiore. La strana creatura compiva dei grandi balzi e, ad un certo momento, ha dato persino l’impressione di galleggiare nell’aria. Secondo il soldato, che non aveva potuto distinguere altri particolari a causa dell’oscurità, l’essere, piuttosto peloso e ricurvo, era alto circa un metro e venti. In seguito alla sua segnalazione, sul luogo è stata inviata una squadra di militari che ha fatto rientro con alcune strane “uova” rinvenute sul luogo dove le creature erano state sorprese: due vennero uccise ed una catturata, e i cui corpi sarebbero stati rimossi poi da personale della NASA presente nella zona. Il particolare più sconcertante dell’intera vicenda è la comparsa di un nuovo fattore, rispetto ad altri avvistamenti simili, ossia le “uova”. Dovremo forse cambiare la nostra opinione sul metodo di riproduzione di queste entità o creature? La risposta si trova nelle mani di coloro che controllano le informazioni: perché la verità sui Chupacabras non può essere svelata una volta per tutte?

La trentasettenne Evelyn Esbry – residente a Baquedano, una cittadina a nord di Antofagasta, il 30 Maggio, alle sei del mattino, ha avvertito forti rumori provenire dal cortile dietro la sua abitazione ed è uscita per scoprire di cosa si trattasse. La sua casa si trova presso il ristorante “El Rutero” dove, due settimane prima, alcuni Chupacabras avevano ucciso, dissanguandoli, nove conigli, lasciando sul terreno orme simili a quelle individuate in casi analoghi avvenuti nella stessa regione.

Nel cortile, qualcosa le è saltato improvvisamente alla schiena, la donna si è voltata e si è trovata faccia a faccia con uno strano animale. Paralizzata di fronte a questa orribile creatura la Esbry ha perso i sensi. Più tardi ha così descritto l’essere che l’aveva aggredita: alto circa un metro e trenta, coperto di pelo scuro, dal grosso gruno e grandi, luminosi occhi arancioni.

Il marito della Esbry, Walter Allaga, non si è accorto di nulla ma, preoccupato non vedendo tornare la moglie, è uscito a cercarla, trovandola svenuta. Il paramedico locale, Rodolfo Gonzalez, le ha prestato i primi soccorsi, e la donna, ancora in stato di shock, è stata ricoverata presso l’Ospedale Regionale di Antofagasta. In ospedale, dove le hanno somministrato un sedativo, le sono state riscontrate ferite e graffi sul collo, la schiena e le mani e con i vestiti in parte laceri. La donna, all’inizio, ha rifiutato di elaborare il ricordo del suo spaventoso incontro, ma pochi giorni dopo ha fornito dei dettagli, il più importante e significativo dei quali è il fatto che quando vide in faccia il Chupacabras, questi le inviò un ordine telepatico : “Non gridare! ” Dopo aver udito ciò, la Esbry svenne.

Il caso della signora Esbry non è l’unico.

Il paramedico Rodolfo Gonzalez afferma di avere ricevuto un’altra chiamata, due settimane prima, dal villaggio di Sierra Gorda ( che si trova tra Baquedano e Calama ). Là soccorse una coppia, imbattutasi in un Chupacabras. I due si trovavano in automobile e, stando alle loro dichiarazioni, il Chupacabras ordinò mentalmente alla ragazza di uscire dall’auto ma, mentre apriva lo sportello, la donna si rese improvvisamente conto di quel che stava facendo e lo richiuse precipitosamente, chiedendo al suo amico di mettere in moto e scappare. Il ragazzo non riusciva piu’ a muovere le gambe ma riavviò in qualche modo il motore e, appena accese i fari, la creatura spari’ nel buio della notte. La giovane coppia ha chiesto di mantenere l’anonimato.

Questi due casi ci spingono a pensare che i Chupacabras non siano “animali” ma “esseri senzienti”. Bisogna sottolineare che, nella stessa zona, ci sono stati numerosissimi casi di avvistamenti UFO ; molti rapporti riferiscono di forti luci nel cielo, cosi’ intense da illuminare intere città in piena notte.

La maggior parte degli ufologi cileni è ora convinta che esista una relazione tra gli UFO e i Chupacabras, rifiutando ormai l’ipotesi dell’esperimento di manipolazione genetica sfuggita al controllo umano.

Qualcuno è forse in grado di creare un animale pensante, capace di impartire ordini telepatici ad un essere umano? Patricio Borlone Rojas, un investigatore che vive a Santiago del Cile, ha inoltre confermato che, il 12 Maggio, due speciali containers della NASA sono giunti a Santiago con due diversi voli da Miami. I containers sono stati poi immediatamente caricati su un Cargo Boeing 737 delle linee aeree locali AVANT, partito per Calama alle otto del mattino dello stesso giorno. Risulta inoltre che, a Calama, i due Chupacabras vivi catturati dai militari del luogo, siano stati messi nei containers e che l’aereo sia ripartito nel pomeriggio per una destinazione ignota.

(Si ringrazia John Hayes, Joseph Trainor e Scott Corrales per la collaborazione).

Lombardi David

Direttore del Centro Italiano Ricerche

fonte:

http://www.majuro.it/chupacabras_ufo.php

Annunci

Pubblicato il 29 giugno 2011 su Ufologia. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: