Il Quarto Tipo: Rapimenti Alieni e Liberazioni Umane

Incontri ravvicinati di quarto tipo o abduzioni: Il termine inglese abduction è usato dagli ufologi per definire il presunto rapimento di esseri umani da parte degli UFO. Moltissime persone in tutto il mondo credono di essere state rapite da esseri alieni e condotte a bordo di veicoli spaziali, dove affermano di avere subìto dolorosi esami di tipo medico.

Secondo gli ufologi questo tipo di rapimenti avrebbe scopo scientifico, ovvero degli esseri di presunta origine extraterrestre avrebbero utilizzato più volte delle cavie umane (o animali) per condurre degli esperimenti scientifici di natura non meglio precisata.

Il fenomeno, detto anche incontro ravvicinato del IV tipo secondo la classificazione Hynek, è stato descritto da chi sostiene di averlo vissuto come un’esperienza sovente invasiva e traumatica. Secondo alcune testimonianze dei cosiddetti “rapiti”, gli esseri di presunta origine extraterrestre cancellerebbero apparentemente la memoria dell’evento nel soggetto rapito per un periodo di tempo spesso prolungato. Secondo alcune correnti dell’ufologia, la stessa memoria dell’evento potrebbe essere recuperata attraverso sedute di ipnosi regressiva, tecnica che però lascia molti dubbi.

I “rapiti” descrivono spesso sale con dei lettini simili a quelli medici sui quali vengono analizzati. Alcuni rapiti riferiscono di avere delle sonde o impianti inseriti dagli alieni nel loro corpo, altri ancora di avere avuto rapporti esogamici con essi.

Al di là di questo aspetto generale la questione dei rapimenti non è un fenomeno attuale cioè legato all’ufologia moderna ma un fenomeno con radici molto profonde.

Molti studiosi tra cui Erich Von Daniken, Alfredo Lissoni, ecc… hanno mostrato le possibili origini di questo fenomeno in alcuni testi religiosi come la Bibbia nei quali molti casi di profeti assunti in cielo hanno le stesse caratteristiche delle attuali abduction.

Tra i molti casi riporto il caso di Ezechiele (3:12-15) e di Elia (secondo libro dei Re 2:8-13)

Ezechiele:

12 Quindi uno spirito mi sollevò: udii dentro di me lo strepito di un gran fragore, mentre la gloria di Jahve si alzava dal punto dove si trovava. 13 Questo grande fragore era il rumore delle ali degli esseri animati, che battevano l’una contro l’altra, e il rumore simultaneo delle ruote. 14 Uno spirito, dunque, mi sollevò e mi portò via. Me ne andavo triste, con l’animo fortemente eccitato, mentre la mano di Jahve si faceva sentire potentemente su di me. 15 Venni così a Tell-Abib, tra i deportati che stavano lungo il fiume Chebar e rimasi per sette giorni, là dove essi abitavano, attonito, in mezzo a loro.

Elia:

8Elia prese il mantello, l’avvolse e percosse con esso le acque, che si divisero di qua e di là; i due passarono sull’asciutto. 9Mentre passavano, Elia disse a Eliseo: “Domanda che cosa io debba fare per te prima che sia rapito lontano da te”. Eliseo rispose: “Due terzi del tuo spirito diventino miei”. 10 Quegli soggiunse: “Sei stato esigente nel domandare. Tuttavia, se mi vedrai quando sarò rapito lontano da te, ciò ti sarà concesso; in caso contrario non ti sarà concesso”. 11Mentre camminavano conversando, ecco un carro di fuoco e cavalli di fuoco si interposero fra loro due. Elia salì nel turbine verso il cielo. 12Eliseo guardava e gridava: “Padre mio, padre mio, cocchio d’Israele e suo cocchiere”. E non lo vide più. Allora afferrò le proprie vesti e le lacerò in due pezzi. 13Quindi raccolse il mantello, che era caduto a Elia, e tornò indietro, fermandosi sulla riva del Giordano.

Questi testi dimostrano la presenza Ufo nel passato i quali però venivano descritti diversamente con termini del tipo: carro di fuoco, cavalli di fuoco, spirito, esseri animati, ecc…

come dice una frase:

“Quello che capisco è Scienza…Quello che non capisco è Magia 

All’epoca dei fatti narrati nella Bibbia non esisteva la tecnologia di oggi e di conseguenza tali fenomeni misteriosi venivano visti in chiave divina oppure magica.

Attualmente i possibili motivi che spingono questi esseri a compiere questi rapimenti o abduzioni sono:

1-Ci vogliono studiare ?

2-Vogliono la nostra energia vitale ?

3-Vogliono creare degli incroci con la nostra razza ?

4-Ci vogliono controllare tramite sonde ?

5-Ci vogliono modificare tramite sonde ?

Ma quale di questi cinque motivi è quello giusto ?

Per capire cosa si nasconda dietro questi rapimenti dobbiamo cercare la risposta nel nostro passato o meglio nelle nostre possibili origini aliene in quanto esistono alcuni elementi atti a dimostrare che “noi” siamo stati creati da loro:

Francis Crick, lo scopritore della struttura del DNA, asserisce che “la vita è troppo complicata per potersi essere formata a caso.”

Lo scienziato esperto di modelli matematici dell’Università del Kazakistan, Vladimir Sheherback, ha recentemente formulato un’ipotesi di quelle che lasciano senza fiato: l’informazione contenuta nel patrimonio genetico degli esseri viventi della Terra potrebbe contenere un messaggio proveniente da creature di altri mondi. Lo scienziato avrebbe individuato nei geni alcuni raggruppamenti di aminoacidi e, all’interno di questi gruppi, sequenze di formazioni simmetriche che ben difficilmente possono essere il risultato di un’origine naturale del nostro codice genetico: il DNA.

Lo stesso Sheherback afferma:

Ho studiato l’immagazzinamento delle informazioni genetiche nel nostro organismo e ho scoperto che il nostro DNA si combina in base ad una sequenza vecchia di tre miliardi e mezzo di anni e per questo anteriore alla comparsa della nostra vita sul pianeta. Dunque, la nostra struttura genetica viene da fuori. In altre parole, l’uomo è stato programmato nello spazio dagli extraterrestri.

Il Dottor Giorgio Pastore del CROP (Centro di Ricerca operativo sul Paranormale) nel suo libro “Dei del cielo Dei della terra” dice:

“alieni giunti in un remoto passato sul nostro pianeta avrebbero cosi deciso di effettuare un esperimento, unendosi geneticamente ai primi abitanti della terra. I due DNA (terrestre e extraterrestre) sarebbero stati fusi tra loro, dando vita al primo vero uomo ad immagine e somiglianza di Dio. Nacquero Adamo ed Eva, ovvero, uomini e donne muniti di intelletto, un dono divino. Probabilmente scuri di pelle, in quanto diretti discendenti degli ominidi terrestri”

Loren Esiley, professore di antropologia all’università della Pennsylvania

fece la seguente affermazione:

“c’è solo un’eccezione alla regola, il suo cervello, per quanto ci è dato sapere, si è formato piuttosto rapidamente. E solo dopo ciò, che l’uomo si è differenziato dagli animali suoi progenitori. Oggi dobbiamo supporre che l’uomo comparve solo in epoca recente, dato che risultò sensazionale. Abbiamo tutti i motivi di credere che, senza pregiudizio delle forze che concorsero alla formazione del cervello umano, è impossibile che una lotta lunga e tenace per l’esistenza fra alcuni gruppi umani abbia prodotto quelle elevate capacità intellettuali che noi gli riconosciamo rispetto a tutti gli altri esseri della terra. Qualcosa di diverso, un altro fattore formativo deve essere sfuggito all’attenzione dei teorici dello sviluppo

Erich Von Daniken nel suo libro “Noi Extraterrestri”

“perché antropoidi e ominidi non hanno imparato nulla per milioni di anni mentre l’uomo preistorico imparò improvvisamente tante cose ? ritengo altrettanto logico affermare che l’uomo preistorico sia stato l’essere più intelligente del nostro pianeta; cosi mi sembra logico che gli dei abbiano scelto proprio questo essere per compiere una mutazione artificiale”

In base a tutte a queste affermazioni appare evidente la possibilità che l’origine del DNA umano e la nostra intelligenza possano essere collegate al fattore alieno.

Inoltre se la nostra origine è di tipo aliena è sicuramente collegata ai rapimenti quindi per capire perché ci rapiscono dobbiamo capire i dettagli della nostra possibile “Genesi Aliena”.

Ammettiamo a livello ipotetico che ci abbiano creato:

Se la nostra creazione è opera loro ritengo impossibile che ci rapiscano per studiarci anzi ritengo più logico che ci rapiscano per vedere a che punto è la nostra vita e quindi la nostra evoluzione.

Secondo altre fonti come lo scrittore e ricercatore Alan F. Alford e l’ormai conosciutissimo Erich Von Daniken questi esseri chiamati Dei in passato e Alieni oggi avevano grandi conoscenze in campo genetico e tecnologico ed erano quindi in grado di creare esseri umani.

Di conseguenza non potevano rapire le loro creature per studiarle in quando averle create ci porta a dedurre che sapessero benissimo come erano fatte.

Quindi la logica conclusione è che il motivo posto alla base dei rapimenti non era lo studio per capire la nostra anatomia e cose simili ma una sorta di controllo per vedere a che punto era la nostra evoluzione.

Per farla breve una sorta di controllo medico.

A questo punto però sorge un’altra domanda ancora più profonda:

Ammesso che ci abbiano creato loro per quale motivo lo hanno fatto ? potrebbe essere stata una questione di sopravvivenza:

Essendo gli ultimi superstiti della loro stirpe hanno inserito i loro geni nei corpi dei primi umani in modo da ripristinare la loro specie e creando quindi degli ibridi. Hanno ripristinato la loro sopravvivenza ed hanno effettuano dei controlli (tramite abduzione) per vedere come procede la nostra e la loro vita. La loro vita in quanto noi siamo la risultate del loro DNA più il nostro.

Al di là di questa ipotesi ce né un’altra anch’essa di rilevante interesse e viene presentata da Alfredo Lissoni in una sua affermazione su un caso di rapimento:

“nel corso di un sequestro UFO da me investigato, emerse che il rapito di turno si era imbattuto in due tipologie: i Grigi, che lo sottoponevano ai test, ed una seconda razza che lo mise in condizioni di proteggersi da queste intrusioni”

Lissoni collega questo elemento ai vangeli apocrifi degli Arconti dove un Elohim creatore dell’uomo aveva creato un fantoccio senza vita e solo un l’intervento di un Elohim superiore poteva animare la materia inerte. Questo fattore di animare e quindi di dare la vita pone l’anima come “energia vitale” ed il fatto di aver creato la vita aveva sviluppato uno squilibrio o disarmonia nel mondo.

Quindi in questa seconda ipotesi abbiamo a che fare con due tipologie di alieni: i buoni (angeli) che mirano a ripristinare l’equilibrio e i cattivi (demoni) che mirano a carpire il segreto della vita rapendo le persone e studiandole.

In questo caso possiamo parlare di rapimenti con motivi di studio visto che abbiamo una razza che crea esseri viventi e una razza che cerca di capire il metodo della creazione.

Quest’ipotesi  viene suffragata dal fatto che esistono varie razze aliene (gli alfa, i beta, i gamma e i delta) e quindi è ragionevole pensare che una di esse ci abbia creato e un’altra voglia carpire il segreto della nostra creazione.

La prima ipotesi invece viene invece suffragata dalle affermazioni di Crick, Sheherback, Esiley, Daniken e Pastore le quali mostrano, soprattutto l’affermazione di Crick, che la nostra vita non si è formata dal nulla e che quindi qualcosa o qualcuno l’abbia creata.

Queste ipotesi, che ho mostrato, riguardano esseri provenienti da altri pianeti che, come noi, agiscono secondo una propria logica.

Questa, per quanto possa essere diversa dalla nostra, è sempre una logica ed è quella che noi dobbiamo studiare in quanto non esiste solo la logica terrestre ma esiste anche la logica extraterrestre che in termini religiosi potremmo chiamare:

LA LOGICA DI DIO

Annunci

Pubblicato il 20 marzo 2011 su Il Pianeta Sconosciuto. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: